Posted on

Coppa America 2021

La Coppa America 2021 si correrà ad Auckland. Saranno presentati il concept dell’AC 75, la classe di monoscafi volanti ad alte prestazioni con cui si disputeranno le regate della prossima America’s Cup.

Ecco il futuro della Coppa America. Si correrà con barche a loro modo rivoluzionarie, monoscafi senza bulbo e due lunghi foil laterali, appendici regolabili a forma di lunghi “baffi” movibili. Si chiameranno AC75 e sono stati presentati mercoledì 21 novembre con dei rendering che li descrivono: moderni monoscafi “volanti” ad alte prestazioni con cui si disputeranno le regate della 36^ America’s Cup nel 2021.

Il rendering delle prossime barche di Coppa America. Torna il monoscafo, ma sparisce il bulbo e appaiono due lunghi foil laterali e regolabili che consentiranno allo scafo di sopraelevarsi dall’acqua

Team New Zealand ha promesso di ripristinare le tradizioni della Coppa America che sono andate perse quando hanno inscenato il prossimo evento ad Auckland nel 2021. I protocolli per la 36a regata sono stati svelati venerdì dai titolari ad Auckland, con una data di inizio 2021 cementata e un ritorno ai monoscafi. Auckland sarà la città ospitante finché le infrastrutture potranno essere garantite e costruite prima del 2019, quando è prevista la prima pre-regata.

“Quando si naviga a velocità elevata si alza sui fogli in modo che lo scafo sia completamente fuori dall’acqua, proprio come erano i catamarani AC50″, ha detto il coordinatore del design Team New Zealand Dan Bernasconi, riferendosi alle barche corse a Bermuda, durante un intervista radiofonica lunedì. Ciò consente velocità molto più elevate rispetto a un monoscafo convenzionale”, ha affermato. Siamo all’inizio, ma pensiamo che quando le barche sono in alto e sventano ha il potenziale per essere ancora più veloce di quanto lo fossero i gatti AC50″.

Leave a Reply